lunedì 19 giugno 2017

Bollicine 8x35: ed è 1987! podcast e playlist

Sono passati trent'anni da quando il Napoli vince lo scudetto con 42 punti davanti a Juve, Inter e Verona (!), i Los Lobos dominano le classifiche con La Bamba e... no, non abbiamo parlato di questo. Ma di una decina di dischi memorabili che, nonostante i nostri ricordi, hanno reso un anno formidabile quel 1987. L'addio (probabilmente per sempre) degli Smiths, il capolavoro degli U2, lo stato di buona salute di Cure, Husker Du e Julian Cope sono alcuni degli argomenti di Bollicine dedicata a quell'anno.
Come sempre, per ascoltare il podcast, cliccate sulle icone. Invece per salvare il file in formato mp3, tasto destro e "salva con nome..".

Prima parte
Ecco la scaletta:
-->
U2- where the streets have no name (The joshua tree)
Public Enemy- Number one
Pet Shop Boys- Rent (Actually)
Julian Cope- trampolene
The Cure- Catch (Kiss me kiss me kiss me)
Wedding present- everyone thinks he looks daft (George Best)
Francesco De Gregori- Il canto delle sirene (Terra di nessuno)
Husker Du- Standing in the rain (songs from the warehouse)
The Smiths- girlfriend in a coma (Strangeways, here we come)
Prince- play in the sunshine (Sign o' the times)

Esistevano anche le cassette "singole".. questa è quella di Girlfriend in a coma

sabato 17 giugno 2017

Anteprima Bollicine: 1987

E' stato l'anno in cui hanno esordito in TV i Simpson, la Thatcher è al governo ed esce al cinema "L'Ultimo Imperatore" di Bertolucci.
In Italia al governo si avvicendano Craxi e Goria, e nelle classifiche di quell'anno si ballava... ma no, non parleremo di questo, ma di alcuni dischi che hanno segnato la storia della musica che uscirono proprio nel 1987.
Volete qualche nome? Beh, sicuramente non possiamo non parlare del disco che ha reso immortale il quartetto irlandese U2 (The Joshua Tree, uscito il 9 marzo), ma anche i lavori di Cure, Smiths e... beh non vi anticipiamo nulla ma vi aspettiamo domani alle 18, come sempre su Radio Popolare.



lunedì 5 giugno 2017

Bollicine 8x34: i 50 anni di Velvet Underground & Nico. Podcast e playlist

Joy Division, Pavement, Sonic Youth ma anche U2, Smiths e Flaming Lips: chissà cosa sarebbero stati senza i Velvet Underground. Visto che il primo disco (il "banana album") è uscito poco più di 50 anni fa, a Bollicine abbiamo fatto un piccolo omaggio all'opera prima di Lou Reed e soci.
Come sempre, per ascoltare il podcast, cliccate sulle icone. Invece per salvare il file in formato mp3, tasto destro e "salva con nome..".

Prima parte
Ecco la scaletta ascoltata durante la trasmissione:
Sunday morning
THE Primitives- The Ostrich 1964 (Reed, Cale)
Femme fatale (con Nico)
Nico- These days (da Chelsea girl, uscito sempre nel 1967)
REM-There she goes again (da Dead letter office, 1987: b side di Radio Free Europe)
Venus in furs
The Clientele "Reflections after Jane"
Joy Division "Day of the Lords",
David Bowie "waiting for the man" 1972 Live at St Monica
I’ll be your mirror
Siouxie- All tomorrow’s parties

Courtesy of https://pillolemusicali8bit.com

sabato 3 giugno 2017

Anteprima Bollicine: Velvet and Nico is 50

Mentre il mondo della musica in questi giorni festeggia i 50 anni del Sgt.Pepper, di cui a Bollicine abbiamo già parlato, nella puntata di Bollicine del 4 giugno ci soffermeremo su un grande debutto di qualche mese più vecchio: parliamo di Velvet Underground and Nico, il primo disco della band di Lou Reed & soci, che nel marzo 1967 usciva per la Verve Records.
Un disco difficile, originale e dirompente, che all'esordio fu poco compreso (tanto che Reed licenziò il celebre Andy Warhol, manager della band) ma dei cui echi ancora oggi molti gruppi si nutrono, almeno quanto il capolavoro del quartetto di Liverpool.
Oltre ad ascoltare alcuni brani dal disco con la banana in copertina, vi faremo sentire alcuni omaggi più o meno noti e vi racconteremo alcune "connessioni" con personaggi come R.E.M. e David Bowie.
In onda a partire dalle 18,05 come sempre su Radio Popolare!


martedì 30 maggio 2017

Bollicine 8x33: Il ritorno di Mara Redeghieri. Podcast e playlist

Domenica a Bollicine abbiamo intervistato Mara Redeghieri, che dopo 15 anni di silenzio è tornata alla musica pop con il suo primo disco solista, intitolato "Recidiva".
Come sempre, per ascoltare il podcast, cliccate sulle icone. Invece per salvare il file in formato mp3, tasto destro e "salva con nome..".

Prima parte
Ecco la scaletta, che ha mischiato canzoni dal disco di Mara con canzoni degli Ustmamò (anche un brano dal disco in inglese degli ex compagni della Redeghieri):
Mara Redegheri- Augh
Ustmamò- 100 pecore
Ustmamò- Siamo I ribelli della montagna
Ustmamò- I play my chords
Gianna Nannini- Meravigliosa creatura
Ustmamò- Lieto evento finale
Mara Redegheri- Strump
Mara Redegheri- Uomonero
Enzo Jannacci- L’armando


mercoledì 24 maggio 2017

Anteprima Bollicine: il ritorno di Mara

Chi ci segue da qualche tempo lo sa: la frase "Ma che fine ha fatto Mara Redeghieri?" è uno dei tormentoni di Bollicine, fin dalle prime trasmissioni di 10 anni fa.
Dopo 15 anni di silenzio, almeno dal punto di vista Pop, e dopo che nei primi anni 2000 è terminato il progetto Ustmamò, Mara è tornata. E lo ha fatto con un disco uscito a suo nome, intitolato Recidiva, che travolge l'ascoltatore come un fiume in piena: testi che vanno dall'attualità di immigrazione e politica al tema della natura (tanto caro anche ai tempi degli Ust), tanta elettronica ma anche un po' di chitarra acustica, canzoni che si srotolano come filastrocche.. insomma, Mara è tornata e tornerà anche presto dal vivo (noi per la verità l'abbiamo sentita già la settimana scorsa, di passaggio a Milano).
L'abbiamo intervistata e vi faremo ascoltare le nostre chiacchiere nella puntata di domenica 28 maggio, alle 18 su Radio Popolare. Siateci!



Bollicine 8x32: i 5+5 di Tragni e Carini. Podcast e playlist

Domenica a Bollicine vi abbiamo proposto 5 artisti del passato e i loro ritorni musicali.
Come sempre, per ascoltare il podcast, cliccate sulle icone. Invece per salvare il file in formato mp3, tasto destro e "salva con nome..".

Prima parte

Ecco la scaletta:
Claudio Lolli "Il grande freddo"
Claudio Lolli “Agosto”
Decibel "My My Generation"
Decibel “Contessa”
Nada Trio "La posa"
Nada Trio “Ma che freddo fa”
Le Orme "Storia o leggenda"
Le Orme “Felona”
Modena City Ramblers "Volare Controvento"
Modena City Ramblers “Quarant’anni” (da Combat Folk, 1993)

Modena City Ramblers